MENU
Tuscany Countryside, Sunset

Chi Sono


Prima che leggiate qualcosa del mio lavoro, vi dico qualcosa di me..

Adoro la Toscana, la mia terra, non vivrei senza. Mi mancherebbe l’aria.

Adoro cucinare, anche se non sempre faccio dei capolavori..

Adoro i cani, spesso li considero sensibilmente più intelligenti delle persone..almeno di alcune che conosco io…

Adoro i viaggi, vedere il mondo. In passato ho viaggiato molto per me stesso e spero di ritrovare un po’ di tempo per ricominciare a farlo, ma non per lavoro, ma per il puro piacere di viaggiare.

Come ho iniziato

Il 1992 è stato un anno fondamentale per me.Da sempre grande appassionato di automobili e di gare automobilistiche, decisi di acquistare la prima reflex, coniugando la mia più grande passione ad un altro grande amore: la fotografia. All’inizio, fotografare la Formula 1 e le corse in generale era solo un hobby, una valvola di sfogo per distrarmi, continuando poi la mia ordinaria e tranquilla vita da programmatore informatico. Solo anni dopo, in seguito ad un evento traumatico, mi resi conto di quanto la fotografia fosse radicata in me e quanto potesse arricchirmi sotto tutti i punti di vista e sempre in quello stesso periodo mi resi anche conto che, la tranquilla vita che conducevo, non mi dava nessun appagamento e che era necessario cambiare. No, non sono diventato un fotografo sportivo, come verrebbe facile pensare, date le premesse, ma un fotografo professionista, questo sì. Oggi, grazie alla passione per le auto e le moto , sono un fotografo di matrimoni che non dimentica il primo amore… ancora adoro le corse!

Incontri ed eventi che cambiano la tua vita

Si dice che non si può mai sapere quali sono gli eventi che ti cambiano la vita, e che a volte, ciò che consideriamo inizialmente una catastrofe, possa in realtà trasformarsi nella fortuna più grande mai capitata… per me è stato davvero così.

Nel 2007, a causa della mia passione per le corse, ho fatto un gravissimo incidente in moto.
In cinque mesi d’ospedale ho avuto molto tempo per riflettere sulla mia vita ed ho fatto bilanci… ho scoperto d’essere pesantemente in rosso e non certo economicamente.

Durante la riabilitazione, ho conosciuto un fotografo che aveva iniziato da poco la sua attività come collaboratore di un fotografo locale: quel fotografo era Daniele Vertelli. L’incontro con lui è stato, senza alcun dubbio, la cosa più fortunata che mi potesse capitare.

I Matrimoni...
Tanti anni fa, quando presi in mano per la prima volta una macchina fotografica, mai e poi mai avrei pensato di diventare un fotografo di matrimoni. Inizialmente, Daniele ed io, aprimmo un nostro studio fotografico a Montevarchi, sperimentando differenti generi fotografici e adattandoci in parte alle esigenze della clientela locale. Solo nel tempo, ci siamo resi conto che ciò che cercavamo nelle nostre fotografie era l’emozione e che all’interno della nostra sperimentazione fotografica, lo still life o la classica fotografia da studio, non potevano darci questo. Le persone, la loro espressività, le loro emozioni… questo era ciò che volevamo immortalare. La scelta della fotografia di matrimonio è stata una naturale conseguenza in quanto rappresenta un’occasione unica per racchiudere l’emotività umana in tutte le sue sfumature.

Catturare le emozioni..

Credo che l’uomo sia per sua natura da sempre attratto, per quanto a volte spaventato, da ciò che è diverso e da quel qualcosa che rappresenta un po’ l’opposto rispetto a Sé e alla propria personalità. Non è mai stato facile per me esternare la mia emotività e sensibilità, far vedere realmente chi sono e lasciarmi andare fino in fondo mostrando la mia vulnerabilità. Forse proprio per questo mio aspetto, quello che più mi attrae nei matrimoni è cogliere l’emozione espressa senza alcun filtro, senza alcuna paura di mostrare ciò che si è davvero e si sta provando. Un sorriso, anche sguaiato e fragoroso, una lacrima che si vorrebbe nascondere, un abbraccio commosso… questi momenti intimi mi affascinano e catturano, ed è su questo che baso la mia fotografia. Le pose statiche, costruite con emozioni artefatte non fanno per me, è la spontaneità autentica che cerco.

Arrivare dove non si credeva possibile

Quando ho iniziato la mia carriera, non avrei mai immaginato di raggiungere delle gratificazioni professionali così grandi. Avevo dei sogni, ma pensavo che realizzarli in così breve tempo fosse pura utopia. Ho vinto premi importanti e sono stato inserito tra i grandi nomi mondiali della fotografia di matrimonio. Articoli sul mio lavoro e sul mio stile fotografico sono stati pubblicati su riviste prestigiose ; Riviste che leggevo 20 anni fa da amatore e che rappresentavano per me una chimera inarrivabile. Ho ricevuto richieste per docenze da importanti scuole di fotografia Europee come la EFTI di Madrid, per citarne una che mi è rimasta nel cuore, ed extraeuropee, come la Silk Conference India , insegnando a colleghi internazionali e ad alunni provenienti da tutto il mondo. Un sogno che si è avverato, e non trovo miglior modo per descrivere quello che è la mia professione

Awards and best wedding Photographer

PREMI E RICONOSCIMENTI OTTENUTI

2012 – Matrimonio dell’anno, per ANFM Italia (associazione Nazionale Fotografi Matrimonio)
2013 – Fotografo dell’anno per ANFM Italia (associazione Nazionale Fotografi Matrimonio)
2013 – Fra i migliori 20 Fotografi al Mondo per Fearless Association (USA)
2014 – Fra i migliori 10 Fotografi al Mondo per ISPWP USA
2014 – Secondo fotografo al Mondo per WPJA (Wedding Photojournalist Association- USA)
2014- Secondo fotografo al mondo per My Wed Russia
2015 – Fra i migliori 20 Fotografi al Mondo per Fearless Association (USA)
2015 – Fotografio dell’anno per ANFM Italia (associazione Nazionale Fotografi Matrimonio)
2016 – Fra i migliori 10 Fotografi al Mondo per ISPWP USA

CLOSE